Example404

Example404

CUD INAIL 2018 SCARICARE

Posted on Author Malaran Posted in Antivirus


    Contents
  1. Certificazione Unica 2020 scadenza 30 aprile ultime notizie;
  2. Copia Modello CUD online
  3. Numero Verde Inps: orari, costi, informazioni e servizi
  4. INAIL: nuovo servizio per consultare online il CUD

Certificazione Unica. La Certificazione Unica può essere acquisita attraverso i servizi online, i Caf convenzionati o chiamando il Contact center Inail. Prestazioni e Servizi / Servizi per i CAF / CUD INAIL Modifica ContattiModifica Pin · Esci. CUD INAIL. Menù sezione. Servizi per i CAF · CUD - Certificazione. Certificazione Unica INAIL dal 31 marzo, come scaricare il modello CU: le istruzioni da seguire per gli ex dipendenti, e loro superstiti, e .

Nome: cud inail 2018
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 38.53 Megabytes

In caso di invio della mail per il download dei modelli archiviati, precisiamo che viene inviata una mail separata per ciascun modello. Selezione Percipienti se non compilato, vengono considerati tutti i percipienti; in alternativa, è possibile selezionare soltanto i percipienti della sezione Paghe, oppure soltanto quelli della sezione Extra-Paghe su tutte le ditte selezionate ; è anche possibile selezionare un singolo percipiente, indicandone la matricola e la sezione in questo caso, viene considerata la sola ditta indicata nel campo Ditta Iniziale.

Ordinamento Certificazioni: ordine dei sostituti sulla stampa del modello ordinario per codice ditta oppure alfabetico. Ricordiamo che è possibile selezionare anche i sostituti che non hanno tale condizione, tramite le altre opzioni disponibili. In caso di necessità, è comunque possibile selezionare anche i sostituti sui quali la suddetta casella risulta barrata, tramite le altre opzioni disponibili.

È opportuno leggere le indicazioni dettagliate relative a tali opzioni, riportate nel paragrafo Numerazione Certificazioni. Data firma sostituto: il campo è opzionale e permette di indicare la data della firma da parte del sostituto; è possibile indicare una data uguale o precedente al giorno corrente.

Precompilata al 5 maggio la messa a disposizione del precompilato e al modello Redditi precompilato slitta dal 15 aprile al 5 maggio Ogni anno, l'Agenzia delle Entrate entro il mese di gennaio, provvede a pubblicare sul suo sito istituzionale, la nuova certificazione unica. Tale quota, non influisce sui limiti di reddito per richiedere il riconoscimento di eventuali bonus Irpef. Lgs n.

Certificazione Unica 2020 scadenza 30 aprile ultime notizie;

Ordinamento Certificazioni: ordine dei sostituti sulla stampa del modello ordinario per codice ditta oppure alfabetico.

Ricordiamo che è possibile selezionare anche i sostituti che non hanno tale condizione, tramite le altre opzioni disponibili.

In caso di necessità, è comunque possibile selezionare anche i sostituti sui quali la suddetta casella risulta barrata, tramite le altre opzioni disponibili. È opportuno leggere le indicazioni dettagliate relative a tali opzioni, riportate nel paragrafo Numerazione Certificazioni.

Data firma sostituto: il campo è opzionale e permette di indicare la data della firma da parte del sostituto; è possibile indicare una data uguale o precedente al giorno corrente. Sul file telematico e sulla stampa del modello, viene presa con maggiore priorità la data indicata sulla singola certificazione, in sua assenza viene presa quella presente sul Frontespizio, in assenza anche di questa viene presa quella indicata al lancio della procedura.

Per impostare correttamente i parametri della procedura, nelle varie situazioni che si possono presentare in caso di reinvio delle certificazioni, è opportuno consultare i paragrafi Numerazione Certificazioni e Reinvio di certificazioni.

Segnaliamo che, sul report del controllo, le lettere accentate vengono visualizzate e stampate senza accento.

Copia Modello CUD online

Ricordiamo che, sia in caso di stampa unica che suddivisa per ditta, dopo un massimo di certificazioni viene prodotto un secondo file di stampa, incrementando un numero progressivo di tre cifre presente nel nome del file in caso contrario, le dimensioni del file PDF diventerebbero eccessive.

I totali sono calcolati a livello di sostituto, considerando le ritenute ed i rimborsi presenti sul file telematico, sia per quanto riguarda la sezione lavoro dipendente che la sezione lavoro autonomo.

Per quanto riguarda il file telematico, ricordiamo che i sostituti sono sempre riportati in ordine di codice fiscale. Se possibile, ovviamente, è opportuno effettuare le modifiche necessarie per evitare questo tipo di errore.

Numero Verde Inps: orari, costi, informazioni e servizi

Ricordiamo, infine, che il modello ministeriale non prevede uno spazio sufficiente per indicare la ragione sociale. Per le società, quindi, la ragione sociale viene riportata in stampa utilizzando sia lo spazio previsto per la denominazione o per il cognome, nel caso di persone fisiche , sia lo spazio previsto per il nome delle persone fisiche. Per quanto riguarda il Frontespizio e la sezione Dati Anagrafici delle singole certificazioni, precisiamo che viene semplicemente riportato il primo numero di telefono o di fax, in assenza del telefono ed il primo indirizzo mail tra quelli inseriti sul servizio anagrafico.

Come negli anni precedenti, sul file telematico non possono essere indicati importi negativi ad eccezione della sezione Inpdap e Altri enti.

INAIL: nuovo servizio per consultare online il CUD

Per i nuovi sostituti, invece, occorre compilare manualmente la sezione. A tale condizione, il quadro CT deve essere inviato in presenza di certificazioni relative a redditi di lavoro dipendente o assimilati. Precisiamo comunque che, in caso di operazioni straordinarie e successioni, con o senza estinzione del precedente sostituto, è opportuno verificare che le varie sezioni della CU risultino compilate secondo i criteri indicati nelle istruzioni ministeriali.

Precisiamo che ad ogni certificazione riportata nel file telematico, viene attribuito un numero progressivo, che la identifica in modo univoco tra le certificazioni relative allo stesso sostituto inizia da 1 per ogni sostituto riportato sul file.

Importante è specificare l'oario durante il quale è successo l'incidente e le modalità in cui è avvenuto in modo che il pronto soccorso capisca che si tratta di infortunio sul lavoro e non di una semplice malattia e quindi apra una pratica INAIL. Infatti se si tratta di malattia, essa non è retribuita dall'Inps ma dal datore di lavoro per i giorni massimi e le modalità previste dal contratto.

Non ottemperando a tale obbligo e nel caso il datore non abbia provveduto alla denuncia nei termini di legge, l'infortunato perde, infatti il diritto all'indennità di temporanea per i giorni ad esso antecedenti. Egli dovrà inviare il nuovo modulo cartaceo mod. Sarà di competenza dell'Inail stesso comunicare alla Pubblica Sicurezza, l'infortunio avvenuto solamente nei casi in cui questo sia mortale o con prognosi superiore a 30 giorni.


Nuovi articoli: