Example404

Example404

RICHIAMO FAGIANO DA SCARICARE

Posted on Author Gular Posted in Rete


    Ascolta il Fagiano comune su example404.info, che è una raccolta esaustiva di richiami di uccelli Italiani. Funziona anche sul tuo cellulare!. Fagiano comune - Phasianus colchicus Fagiano example404.info3 sono in grado di nutrirsi da soli e seguire la madre fin dal primo giorno di vita; dalla seconda. Simbolo, insieme alla Pernice bianca, il Fagiano di monte è un uccello inconfondibile per il suo Il richiamo del Fagiano di monte, come il piumaggio, varia in modo abbastanza vistoso tra il maschio e la femmina. SCARICA LA SCHEDA. Il verso del Fagiano comune è potente e acuto. Si può ascoltare nella Ascolta il canto: FAGIANO COMUNE (kB - MP3) SCARICA LA SCHEDA · Lipu.

    Nome: richiamo fagiano da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file: 28.26 MB

    La domanda di autorizzazione o la comunicazione di cui agli articoli 39, 40 e 41 della l. I titolari degli allevamenti di cui agli articoli 39, 40 e 41 della l. Per la lepre e il cinghiale in recinto i dati di cui al comma 3, lettere b e c possono non essere indicati. Fatte salve le autorizzazioni esistenti, dalla data di entrata in vigore del presente regolamento non sono autorizzabili allevamenti a scopo di ripopolamento relativi a cervidi, bovidi e cinghiale.

    I capi attualmente detenuti non destinati alla macellazione o ad allevamenti autorizzati, possono essere immessi esclusivamente in strutture recintate poste entro le aziende faunistiche, agrituristico venatorie e aree addestramento cani ove non sia fatto divieto di immissione dal piano faunistico venatorio regionale.

    Tutti i capi ungulati prima della cessione devono essere marcati con contrassegni numerati inamovibili il cui modello è approvato dalla competente struttura della Giunta regionale, unitamente alle modalità di registrazione.

    Gli allevamenti per fini di ripopolamento di ungulati autorizzati alla data di entrata in vigore del presente regolamento sono dotati di recinzioni per evitare la fuoriuscita di animali.

    I capi attualmente detenuti non destinati alla macellazione o ad allevamenti autorizzati, possono essere immessi esclusivamente in strutture recintate poste entro le aziende faunistiche, agrituristico venatorie e aree addestramento cani ove non sia fatto divieto di immissione dal piano faunistico venatorio regionale.

    Tutti i capi ungulati prima della cessione devono essere marcati con contrassegni numerati inamovibili il cui modello è approvato dalla competente struttura della Giunta regionale, unitamente alle modalità di registrazione. Gli allevamenti per fini di ripopolamento di ungulati autorizzati alla data di entrata in vigore del presente regolamento sono dotati di recinzioni per evitare la fuoriuscita di animali.

    La fauna selvatica degli allevamenti per fini di ripopolamento è ceduta accompagnata da idonea certificazione sanitaria. Nell'autorizzazione sono disposte le prescrizioni relative alle modalità di custodia.

    I soggetti riproduttori devono essere dotati di anello inamovibile e numerato. I pullus devono essere inanellati non oltre il decimo giorno dalla nascita con anello inamovibile numerato. Ogni anello indica dopo la sigla R. Il maschio ha testa e collo con riflessi verde metallico e ciuffi dello stesso colore dietro gli occhi, parti superiori color rame, iridescenti, e coda color bruno ruggine; segni a mezzaluna sul petto e i fianchi, e coda barrata di nero.

    Di solito ha un collare bianco. Ali più chiare del corpo; centro del ventre e regione cloacale neri.

    La femmina bruno chiaro con segni neri di sopra e lungo i fianchi; coda più corta; doppia barra della coda, nera e castana. I giovani come le femmine adulte ma più opachi e con coda ancora più corta.

    Alimentazione: Onnivoro.

    Si ciba di granaglie, semi, bacche, germogli verdi, radici, artropodi e molluschi che si procura razzolando, scavando con le zampe e il becco. Habitat: Valli boscose, campi coltivati, parchi, cespuglieti, boschi o acquitrini con canneti.


    Nuovi articoli: